Noctua Edizioni

 

Contatti

 

Acquisti

 

 

Pagina iniziale

                                 

      

FILOSOFIA

 

POLITICA

 

STORIA

 

SAGGI

 

NARRATIVA

 

POESIA

 

TEATRO 

 

AFORISMI

 

MONTAGNA

 

DOCUMENTI

 

GENIUS LOCI

 

ISLAM E MODERNITA'

Giuseppe Franzo

pp. 80 - € 11,40

islamcop.gif (40080 byte)

 

La specificità propria dell’islamismo consiste nella totale uniformità del concetto temporale con quello spirituale, ovvero il connubio tra religione e stato. La religione diviene, nel mondo islamico, l’identificarsi con il senso stesso dell’esistenza dell’individuo. Fin dalle sue origini, l’Islam si definisce come il rapporto dell’umano con il rivelato. Principio fondamentale è la rivelazione di Dio, il trascendente che ha parlato ad un uomo dettandogli un libro, il Corano, nel quale si trova indicato quanto gli uomini devono conoscere per sottomettersi a Dio e organizzare una società secondo il suo volere. Colui che Dio avrebbe scelto come intermediario con gli uomini, Maometto, si propone come capo religioso indiscusso e come capo politico, come legislatore atto a fissare le regole di comportamento della comunità. L’Islam si presenta, dunque, come religione e stato e tale visione trae linfa vitale da un importante fattore: l’assenza nell’Islam di una gerarchia ecclesiale e quindi di una qualsiasi autorità ordinatrice in campo teologico, per cui la stessa dottrina viene continuamente sottoposta ad un logorante sforzo di interpretazione e re-interpretazione con il rischio, che per il resto diviene concretezza, del prevalere del concetto dato dal più forte. (Dal testo)

 

Noctua Edizioni      Contatti - Acquisti - Pagina iniziale